APPLE

Apple acquisisce Siri

Tempo di shopping anche in casa Cupertino. A distanza di poche ore dalla notizia dell’acquisizione del chipmaker Intrinsity, si vocifera che Apple abbia portato a casa un altro acquisto, Siri, una società specializzata nell’assistenza mobile creata da “veterani delle telecomunicazioni, della telefonia cellulare, dell’intelligenza artificiale, e delle tecnologie semantiche”. D’improvviso, le distanze tra Google e la Mela si fanno siderali.

gni volta che interroghiamo un’applicazione su iPhone per scovare un ristorante, un bancomat o una farmacia, stiamo di fatto avvalendoci di un servizio di assistenza mobile.

Siri Assistant è un vero e proprio assistente personale virtuale, in grado di lanciare ricerche in maniera evoluta, anche solo tramite comandi vocali del tipo “prenota un tavolo nel ristorante giapponese più vicino e mostrami la mappa per arrivarci”.

Certo, è difficile dire quando questa acquisizione porterà i suoi frutti più maturi. Forse, ci vorrà un iPhone OS 5.0 con nuove API derivate dalle tecnologie di Siri, o forse nascerà una nuova applicazione che vedremo installata nativamente su tutti i dispositivi Apple. Una cosa è certa, Google non starà a guardare.

potrebbero interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.