Geek

ATM: il cellulare sarà il nuovo biglietto

atm_mobile_ticketing1

L’ATM, la società dei trasporti pubblici di Milano, ha infatti siglato un accordo con Telecom Italia per sperimentare un nuovo servizio per il pagamento dei biglietti tramite il proprio telefono cellulare.
Il Mobile Ticketing consentirà ai passeggeri di acquistare i biglietti per tram, autobus e metropolitana direttamente con il telefonino. Telecom Italia, che partecipa attivamente al progetto al fianco di ATM, ha diffuso un comunicato stampa:

Grazie ad un’applicazione software presente sulla SIM Card del telefonino, gli utenti potranno accedere ad un menu di navigazione attraverso il quale acquistare e caricare il proprio abbonamento o carnet di biglietti, senza la necessità di recarsi presso un apposito punto vendita. Il servizio permetterà inoltre di verificare in tempo reale la disponibilità dei titoli di viaggio e la data di scadenza dell’abbonamento.

Il nuovo sistema si basa sulla soluzione NFC (Near Field Communication), una tecnologia radio a corto raggio, che consentirà ai passeggeri di obliterare il loro biglietto virtuale accostando semplicemente il telefono cellulare a una macchina obliteratrice o ai tornelli che regolano l’accesso alle stazioni della metropolitana. Il sistema di prossimità potrà funzionare anche a telefonino spento, scongiurando l’eventualità per chi ha il dispositivo mobile scarico di rimanere senza ticket da convalidare. La soluzione concepita da ATM e Telecom Italia consentirà, naturalmente, ai controllori di verificare l’effettivo possesso e validità del titolo di viaggio. Ogni controllore sarà infatti dotato di un palmare in grado di ricevere e verificare il segnale inviato dal sistema NFC dal cellulare dei passeggeri.

Il nuovo servizio dovrebbe essere disponibile in via sperimentale, salvo ritardi nella tabella di marcia, nella seconda metà del 2009.

potrebbero interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.