Geek

L’iPhone si guasta di meno….(perchè più bianco non si può)

Secondo un analisi preparata da SquareTrade, pare che un iPhone sia molto più affidabile di un Blackberry.

Il lavoro di SquareTrade è quello di vendere estensioni di garanzia per telefoni e dispositivi mobili. In attivo ha un portfolio di 15.000 casi. Analizzando i quali ha scoperto che dopo un anno solo 5,6 iPhone ogni 100 si rompono, contro gli 11,2 della controparte.

Ma la cosa sorprendente non è questa.

Nel medio termine, il Blackberry non fa una bella figura e neppure prendendo in esame periodi più lunghi. A distanza di due anni dall’acquisto, la possibilità di guasto sale ad una percentuale tra il 9,2% e l’11,3% per iPhone, tocca il 14,3% con Blackberry e addirittura il 21% con i Treo.

Normalmente, la causa principale di malfunzionamento è la disattenzione dell’utente, e i problemi di solito riguardano la tastiera o il touch-screen: ben 1/3 degli iPhone difettosi possiede questo tipo di problemi e se per il 2G c’era un’alta percentuale di pixel morti, i 3G hanno una casistica più variegata. La causa principale di rottura di un iPhone, insomma, è la caduta accidentale, il versamento di liquidi o in generale la scarsa cura. In addirittura il 12% dei casi, la colpa è dell’utente, a differenza del 9% degli altri telefoni presi in esame.

Un motivo in più per scegliere un iPhone?

potrebbero interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.