Vai al contenuto

Ma cos’è sto Pebble?

pebble

Nasce lo smartwatch. Sembra un’orologio ma in realtà è qualcosa in più. Il progetto dell’orologio computer è nato sulla piattaforma di funding Kickstarter che finanzia moltissimi progetti creativi di valore. Dopo numerosi impedimenti che l’hanno fatto slittare al 2013 la presentazione ormai ci siamo, tanto che già arrivano i primi apprezzamenti dai media in occasione dello showcase del prodotto finale, sia sul piano software che hardware, che proprio in questi giorni appare al CES.

Il design è quello di un orologio sia per look che dimensioni, tranne che per il display, perchè un display e-paper da 144×168 pixel. Non da poco. Si tratta della stessa tecnologia utilizzata per i Kindle, gli ebook reader di Amazon, per intenderci.

Cosa faPebble?

Nasce come compagno ideale per uno smartphone, almeno un iPhone 3GS (con almeno iOS 5) oppure uno smartphone con sistema operativo Android da 2.3.3 o superiore. Lo smartfonino rimane quindi il cervello principale di questo sistema, con cui ci si potrà interfacciare dall’orologio per ricevere notifiche da varie apps, eventi del calendario, controllare musica, leggere informazioni su chiamate, messaggistica e aggiornamenti del firmware.

La parola d’ordine è minimalismo. Sia nel funzionamento del software, semplice e veloce, reattivo e perfettamente leggibile nonostante la natura low-tech del pannellino e-paper. Tutte caratteristiche che potrebbero dargli la spinta interessante.

Pebble è entrato nella fase di produzione di massa e i primi esemplari verranno spediti a partire dal 23 gennaio. Lo smartwatch si può già acquistare in preordine dal sito ufficiale per 150$ per tutte cinque varianti di colore in rosso, arancio, bianco, grigio e nero.

Cosa vi sembra? Roba da nere oppure strumento interessante anche di lavoro?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.