ANDROID, Geek, Google

Ubuntu: dal 2014 arriva su smartphone

Ubuntu-Phone

Alcune ricerche indicano il 2015 come l’anno in cui ci sarà il sorpasso tra le connessioni mobili e quelle fisse. Sarà per questo motivo che l’arena competitiva del device mobili si sta affollando.

In principio erano Nokia e Motorola. Poi sono arrivati tutti gli altri. Prima di tutti Microsoft che ha fiutato il business ma non è mai riuscita a sfondare con il suo Windows Mobile (seppure gli ingredienti di successo c’erano tutti). Poi sono scesi in capo i big. E’ arrivata Apple (iOS) e a ruota Google (Android) introducendo l’open source su dispositivi mobili.

Nel 2014 arriva linux con un delle distro più diffuse: Ubuntu.

Il sistema operativo Ubuntu Phone OS si basa su kernel e driver di Android, ma non utilizza una Java Virtual Machine e supporta sia i processori ARM che gli x86. Lo scorso febbraio era stato annunciato Ubuntu per Android, che permetteva di trasformare il proprio telefono Android in un computer Linux quando collegato a una dock. Ora con il nuovo sistema operativo mobile e sfruttando la diffusione di Android consentirà alle società che producono device Android, senza troppe difficoltà, di poter costruire terminali Ubuntu.

La prossima settimana arriverà un’immagine per Galaxy Nexus del nuovo sistema operativo in modo che gli sviluppatori possano creare o modificare le proprie applicazioni, nell’attesa di sapere chi sarà il primo produttore di device con Ubuntu.

potrebbero interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.