Nuovi MacBook Air

È la prima volta, da due anni a questa parte, che viene fatto un rilascio della Apple e non mi affretto ad aggiornare questo blog. Il problema è che sono molto impegnato, il lavoro mi sta assorbendo, completamente.

Ma veniamo a noi. Un paio di giorni fa c’è stato l’evento Back to Mac durante il quale, tra le altre novità sono stati presentati i nuovi MacBook Air  (dei quali si parlava da tempo). Parlo di nuovi perchè accanto al nuovo MacBook Air da 13.3″ e stato presentato un fratellino minore il MacBook Air da 11.6″.

I nuovi portatili sono ancora più sottili e ancora leggeri (se è possibile) ma garantiscono comunque una solidità strutturale grazie al case unibody ad alta precisione in alluminio che misura appena 0,3 cm nel punto più sottile e 1,7 cm in quello più spesso. Peso di poco variato per modello da 13.3 pollici (1,32 kg) mentre il piccolo MacBook Air da 11.6 pesa soltanto 1,06 kg. Concettualmente simile all’iPad, il nuovo MacBook Air è stato progettato per utilizzare esclusivamente la memoria flash (anche se è l’unica cosa flash presente nel portatile, considerate che il plug-in Adobe flash non è pre-installato su questi portatili).

Il  display è retroilluminato LED ad alta risoluzione ed è dotato di un’uscita Mini DisplayPort per il collegamento all’Apple LED Cinema Display 27 pollici, a proiettori o a TV HD. Upgrade interessante per il modello più grande: MacBook Air da 13 pollici include infatti anche uno slot SD Card.

I prezzi sono decenti (considerato il prodotto):

  • MacBook Air 11.6 pollici a 1.4 GHz con 2GB di memoria e 64GB di memoria flash è in vendita a 999 euro
  • MacBook Air 11.6 pollici a 1.4 GHz con 2GB di memoria e 128GB di memoria flash è in vendita a 1149 euro
  • MacBook Air 13.3 pollici a 1.86 GHz con 2GB di memoria e 128GB di memoria flash è in vendita a 1299 euro
  • MacBook Air 13.3 pollici a 1.86 GHz con 2GB di memoria e 256GB di memoria flash è in vendita a 1599 euro

Qualcuno parla di netbook con componenti di qualità e prezzi da notebook… voi cosa ne pensate?

Un commento

  1. Mauro

    Ciao Gigi, non lavorare troppo e aggiorna il blog ^^
    MacBook e MacBook Air adesso hanno lo stesso prezzo entry level, quidi immagino che in base ai risultati di vendita Apple avrà conferma di quale strada intraprendere. Il mio voto (e immagino anche quelo di Steve) va a favore del MacBook Air, dove la potenza di calcolo non è più la discriminante del valore del prodotto.

    Se escludiamo l’utenza professionale e hardcore gaming, oggi un portatile può sostituire (e meglio) qualsiasi computer. A sua volta un portatile bello, piccolo, leggero e scattante può sostituire (e meglio) un laptop “tradizionale”. I netbook sono dei Sapientini evoluti, il MacBook air è il computer del futuro. Immaigno che tra qualche anno l’entry level potrà costare la metà e il top level farà quello che fa oggi un MacBook Pro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.