Steve ti amiamo, ma non ci perculare…

Steve Jobs sta completando la conferenza stampa programmata per stasera. L’argomento ormai lo conosciamo tutti… si tratta della spinosa questione dell’antenna del nuovo iPhone 4.

Nessuno è perfetto, figuriamoci i telefonini e gli smartphone. Già perchè sono tutti uguali, e Apple è come le altre aziende, anche Apple deve sottostare alla leggi della fisica.

Per confutare ogni dubbio Applel ha investito tantissimo in test sul nuovo melafonino.

Uno ed uno solo il risultato: iPhone 4 è uno smartphone e, come tutti gli smartphone o i semplici telefoni cellulari, ha un antenna che può essere disturbata da una mano.

I test e i dati raccolti da Apple e da AT&T hanno però detto altro. I problemi di perdita del segnale quando impugnato riguardano anche iPhone 3GS (è uno smartphone anche quello). E su iPhone 3GS sono maggiori che non su iPhone 4. Sul nuovo telefono di Cupertino, infatti, i problemi riscontrati dagli utenti AT&T si sono ridotti di un terzo circa. Quindi il nuovo Melafonino è stato migliorato.

Soluzioni? Chiunque acquisti antro il 30 settembre un iPhone 4 potrà acquistare un bumper ed ottenere un rimborso. Visto che Apple, però, non è in grado di produrne così tanti, si potrà anche optare per una cover a scelta tra quelle nell’Apple Store. Qualora gli utenti non siano ancora felici del loro iPhone 4 potranno richiedere, entro 30 giorni dall’acquisto, il rimborso totale se il telefono non è danneggiato.

Insomma, Apple non è al di sopra degli altri produttori. Tutti hanno problemi e tutti devono sottostare alle leggi della fisica. Apple, però, vuole essere sempre vicina ai suoi utenti e se questi, in un mondo in cui ormai c’è campo pieno anche sottoterra in metropolitana, vogliono una cover per vedere qualche barretta in più, allora gliela regala.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.